Frassanelle - Ville per Vacanze e Matrimoni

Venezia e dintorni

Scoprire la città lagunare e il suo territorio

Venezia e dintorni

A 50 chilometri dal nostro agriturismo si trova Venezia, meta turistica per eccellenza: un tour a Venezia e dintorni è quasi d’obbligo. La provincia, interamente pianeggiante e affacciata sul Mare Adriatico, è famosa, oltre che per la città lagunare, anche per le località balneari caratterizzate da lunghissime spiagge e pinete di pregevole bellezza.

Un tour a Venezia è una continua sorpresa e appaga tutti i sensi: indimenticabili il Palazzo Ducale con le sue collezioni di arte, la Basilica di San Marco che racconta di antichi splendori, la splendente Ca’ d’Oro, i palazzi sul Canal Grande, il Ponte di Rialto con i suoi negozi o S. Maria della Salute, gioiello del barocco veneziano.

Il miglior modo per iniziare il tour di Venezia è quello di seguire il Canal Grande, a bordo dei comodi vaporetti, seguendolo nel suo percorso attraverso la città sino ad arrivare a Piazza San Marco e al suo campanile. Tappa obbligata una visita al Palazzo dei Dogi e al sestiere Castello, quartiere residenziale tipicamente veneziano che in tutti questi anni non ha perso la sua autenticità. In quest’area ci sono zone deliziose caratterizzate da scorci affascinanti e verdi parchi.

Per chi vuole respirare la più tipica atmosfera veneziana consigliamo di scoprire Venezia a piedi passeggiando tra le calli e i campielli: smarrirsi tra le calli di Venezia, lasciando che sia la città stessa a guidare i vostri passi, è un’esperienza indimenticabile. Dalla stazione ferroviaria parte uno dei percorsi turistici più tradizionali per raggiungere Piazza San Marco, la famosa “strada nuova”, la più semplice anche se non la più veloce per raggiungere il cuore della città.

Ma esistono tantissimi percorsi alternativi ricchi di scorci suggestivi e di luoghi unici. Dorsoduro, Santa Croce, San Polo e la Giudecca sono sestieri di Venezia da non perdere. I vostri itinerari a Venezia per essere davvero completi dovrebbero prevedere anche una visita alle isole veneziane: Murano, Burano e Torcello sono perle uniche per la loro bellezza storico-artistica e paesaggistica.

Quella che vogliamo fornirvi è una lista dei luoghi più rappresentativi di Venezia che pur non volendo essere esaustiva, potrebbe essere un buono spunto per iniziare a conoscere una città che svela dietro ad ogni angolo meraviglie artistiche e indimenticabili scorci:

img_venice_001Palazzo Ducale: il Palazzo Ducale era un tempo la residenza dei dogi, nonché il fulcro della vita amministrativa della città, degli organi di governo e sede delle prigioni,  collegate all’edificio tramite il celebre Ponte dei Sospiri. Due magnifiche facciate gotiche in pietra e marmo rosa si affacciano su Piazza San Marco. Dal cortile principale si salgono diverse rampe di scale che conducono all’Appartamento del Doge. Nell’Anticollegio si trovano quattro dipinti del Tintoretto e uno del Veronese, mentre un altro magnifico “Paradiso” del Tintoretto si trova nella Sala del Gran Consiglio.

Basilica dei FrariBasilica dei Frari: questa basilica venne costruita su un terreno donato ai Francescani nel 1250, ma fu portata a termine solo nel 1338. L’aspetto esterno è semplice, in mattoni, mentre all’ interno sono conservati alcuni capolavori unici: la mirabile pala dell’Assunta del Tiziano, che sovrasta l’altare; dello stesso Tiziano, La Madonna di Ca’ Pesaro, e  il pregevole trittico del Bellini. Splendide anche le numerose opere scultoree che arricchiscono la chiesa.

Correr Museum Art GalleryMuseo Correr, Piazza San Marco: il museo ha sede in Piazza San Marco, vi si accede dall’Ala Napoleonica per poi proseguire attraverso le Procuratie Nuove, progettate da Vincenzo Scamozzi. Al di là dell’architettura maestosa e degli interni riccamente decorati, il museo espone capolavori scultorei del Canova e una ricca collezione di dipinti, libri, documenti, armi e altri oggetti che testimoniano la gloriosa storia della città.

Scuola di San RoccoScuola di San Rocco: la scuola di san Rocco era in realtà una confraternita religiosa i cui aristocratici membri, nel 15 secolo, avevano un ruolo fondamentale nella vita della città. A Tintoretto e ai suoi allievi fu chiesto di decorare interamente gli interni dell’edificio, che è ormai considerato come una delle opere più spettacolari di Venezia. Tintoretto impiegò ben 23 anni per terminare i lavori. Nella Sala Grande superiore, per meglio ammirare i dipinti del soffitto, vengono messi a disposizione del visitatore degli specchi.

Santa Maria della SaluteSanta Maria della Salute: questa chiesa fu edificata nel 1631 per rendere grazie alla Vergine per aver messo fine alla terribile peste che aveva colpito la città.
Sorta su un suolo bonificato e sui resti di una precedente basilica, La Salute poggia su un basamento di 1.156.650 pali. Ogni 21 Novembre i Veneziani vi si recano in pellegrinaggio, attraversando un ponte di barche che da San Marco giunge fino alla chiesa.

Gallerie dell'AccademiaGallerie dell’Accademia: il museo, che comprende il complesso della Scuola Grande di Santa Maria della Carità, espone la più ricca collezione di dipinti rinascimentali, barocchi e rococò. La presenza di questo museo, che fin dalla sua fondazione (1750) si proponeva di conservare e restaurare opere d’arte, ha permesso che moltissimi capolavori non andassero perduti. Tra i nomi celebri troviamo Tintoretto, Veronese, Giorgione, Bellini, Tiziano, Tiepolo e Canaletto.

Peggy Guggenheim FoundationFondazione Paggy Guggenheim: Il Guggenheim ha sede a Palazzo Venier dei Leoni, che si affaccia sul Canal Grande. L’edificio, non di grandi dimensioni, è stato per un periodo l’abitazione privata di Peggy Guggenheim, che vi è sepolta; al suo interno si trovano soprattutto opere del modernismo statunitense, dell’espressionismo e del futurismo italiano. Alcuni tra i nomi di spicco della collezione: Picasso, Dalì, Magritte, e Kandinsky.

Palazzo GrassiPalazzo Grassi e Punta della Dogana: Palazzo Grassi è un maestoso edificio che si affaccia sul Canal Grande. Nel 2005 è stato acquistato da François Pinault che vi ha esposto la sua vasta collezione di arte contemporanea. Oltre a questa collezione il museo ospita spesso mostre temporanee di grande interesse.
Anche Punta della Dogana, ex porto monumentale della città recentemente ristrutturato dall’architetto giapponese Tadao Ando, è divenuto nel 2009 un prestigioso centro d’arte.

Biennale VeniceLa Biennale: La Biennale, con sede nei Giardini e nell’Arsenale, è una nota mostra di arte contemporanea che ha luogo ogni due anni. Vi si tengono inoltre esposizioni di architettura, e importanti festival di danza, teatro e musica. Quest’anno l’esposizione chiuderà il 22 Novembre.